Abbonati Accedi
Informazione lenta e approfondita firmata dalla redazione under 25 più grande d'Italia
ATTUALITÀ
CULTURA
ANALISI
INCHIESTE
INTERVISTE
205.000
Copie stampate
1107
Articoli scritti
850
Attiviste/i
73000
Persone coinvolte
2430000
Utenti raggiunti

Come l’accordo di pace in Afghanistan lascia indietro le donne


Elena D’Acunto

La riuscita dei negoziati tra le due parti regge su un (implicito) contratto sessuale, che esclude le donne dal processo di pace e dalla vita politica. I talebani hanno intenzione di instaurare un regime islamico, in cui le donne sono cittadine di seconda classe, e gli Americani acconsentono pur di soddisfare i propri obiettivi, dopo aver per anni fatto della promozione dei diritti delle donne la ... Continua a leggere

Storia di un fallimento: il Libano in bancarotta tra proteste e il Covid-19


Leonardo Trento e Stefano Mazzola

Negli ultimi mesi il Libano è sprofondato in una spirale letale: alle proteste antigovernative, che si protraggono da ottobre 2019, e ai guai finanziari culminati con la bancarotta del 9 marzo si è ora sommata anche la pandemia globale causata dal Covid-19. Continua a leggere

La quarantena delle comunità. “Famiglie” in lockdown


Marem Lo

Le comunità terapeutiche per tossicodipendenti sono luoghi in cui l’incontro rappresenta uno degli aspetti chiave del percorso contro la dipendenza patologica, ma, proprio come in un ambiente familiare, il contagio può diventare incontenibile. Davanti a questo pericolo, gli ospiti e gli operatori hanno dovuto modificare la propria quotidianità, chiudendo le comunità dall’interno. Rimane pe... Continua a leggere

Il cambio d’abito dello spazio bianco


Cristiano Bellisario e Saverio Maria Lacerenza

La forma artistica del fumetto si è ritagliata un suo spazio anche nel digitale e Instagram sembra fare la parte del leone. Come cambia allora la figura del fumettista, il suo processo creativo, il suo rapporto con il pubblico, la scelta dei contenuti, dello stile? Una volta diventati famosi bisogna cambiare il proprio approccio ai social per mantenere quella sacralità dell’artista o quella f... Continua a leggere

Cosa resterà del cemento armato?


Chiara Lettieri

Il 20 aprile si è tenuta la cerimonia in occasione del posizionamento dell’ultima campata del nuovo ponte sul Polcevera a Genova, alla presenza del presidente Conte. Il tutto ha avuto luogo un paio di settimane dopo la notizia del crollo di un ponte tra La spezia e Massa Carrara, che per fortuna non ha causato morti, ma solo feriti non gravi. L’innegabile stato di degrado di ponti, case ed ... Continua a leggere

Teatro India si trasforma in Radio India


Gaia Del Bosco, Marta Bernardi, Carlotta Vernocchi e Lorenzo Cirino

Si parla, si discute, si ascolta musica. La connessione - quella umana - è così forte che l’ingombrante consapevolezza di un incontro necessariamente solo virtuale, passa in secondo piano. All’inizio del progetto la radio era una sorta di esperimento, una risposta a un momento assolutamente inaspettato la cui durata era sconosciuta; ora, si afferma come una realtà che sta prendendo sempre... Continua a leggere

N.31 - Aprile 2020

Il 31esimo numero di Scomodo è arrivato!
Lo trovi anche qui in versione pdf e per la lettura web di tutti gli articoli.

SCOPRI IL NOSTRO LAVORO

La Turchia dei mega appalti: è tutto oro quel che luccica?


Francesca Asia Cinone 

Tra moschee e grattacieli, minareti ottomani e aeroporti ultramoderni, tra colate di cemento e il Bosforo, la Turchia - oggi - ha un nuovo volto. Lo stravolgimento urbanistico che ci si presenta davanti agli occhi scalfisce non soltanto il territorio ma anche l’intero tessuto sociale, diviso ora più che mai tra ricco e povero. “La realtà turca è fatta di due aspetti: uno legato alla religio... Continua a leggere

Inquilini di tutto il mondo unitevi!


Christian Saracino

L'economia produttiva si è fermata ma ancora nessun intervento da parte dello Stato sugli affitti ai privati. Tante sono le persone che si sono ritrovate in difficoltà, senza fonte di guadagno. Di fronte l'inerzia delle istituzioni, pratiche dimenticate rinascono. "Se non guadagniamo, non paghiamo l'affitto" dalla West Coast in America, alle Canarie fino ad arrivare in Italia è nato il movimen... Continua a leggere

È il momento di uscire dal carcere


Chiara Falcolini

Ha senso chiederci quanto oggi si riusciranno a svuotare gli istituti detentivi? Indubbiamente lo scoppio di un focolaio nei carceri è un pericolo reale, ma forse è opportuno chiederci se si riuscirà ad innescare un cambiamento nella percezione del sistema penitenziario Continua a leggere

CASTELLI DI NOIA

Storie di 5 creativi che si incontrano su Skype

EPISODIO 1

Gabriel Vigorito
Maria Marzano

Didattica nell’onlife e apartheid digitale


Vera Gheno

Del digitale si parla sin troppo di ciò che non funziona, ma raramente ci si interroga su come far funzionare la vita nell’iperconnessione. Vera Gheno in questo articolo ci parla di alcuni dei risultati del suo progetto VOCI (Visioni e azioni interconnesse Contro le Intolleranze e il discorso d’odio) rivolto ai teenager. Dalla ricerca emerge come l'educazione digitale, per come è impostata o... Continua a leggere

Quale futuro per una scuola senza anticorpi?


Greta Gorzoni

Nell’ultimo periodo abbiamo sentito spesso ripetere che un risvolto positivo di questa emergenza potrebbe essere una velocizzazione del “processo di digitalizzazione della scuola italiana”. Se è vero che le potenzialità degli strumenti tecnologici erano raramente sfruttate a pieno nel mondo dell’istruzione, bisogna anche riconoscere che un armonioso connubio tra il mondo digitale e i ban... Continua a leggere

Perché leggere i classici. No, non è l’ennesimo articolo su Calvino, tranquilli.


Luca Giordani

Che senso ha parlare di opere realizzate da persone ormai morte (non tutte in realtà) che parlano di un evento sì simile ma diverso? Ma soprattutto, in caso come farlo senza sembrare l’ennesimo elenchino accattivante di cose a tema COVID-19 che invadono la rete? Continua a leggere

Una lettera sul “revenge porn”


Arianna Preite, Emilio Lucchetti e Pietro Forti

In questi giorni abbiamo molto discusso del vaso di Pandora dei gruppi Telegram, scoperchiato da Wired nell’inchiesta pubblicata il 3 aprile. Abbiamo riflettuto sull’accaduto, ma più in generale ci siamo interrogati, leggendo alcuni degli interventi e degli articoli usciti sul tema, su quale fosse la natura di questi gruppi e quale fosse la motivazione che vedeva nuovamente il dibattito solta... Continua a leggere

La violenza non va in lockdown


Francesca Asia Cinone, Cecilia Pellizzari e Carlotta Vernocchi

Aumenta la violenza domestica anche in Italia mentre i centri antiviolenza sul territorio nazionale continuano a fornire assistenza e accoglienza con nuove modalità.  Continua a leggere

Inquilini di tutto il mondo unitevi!


Christian Saracino

L'economia produttiva si è fermata ma ancora nessun intervento da parte dello Stato sugli affitti ai privati. Tante sono le persone che si sono ritrovate in difficoltà, senza fonte di guadagno. Di fronte l'inerzia delle istituzioni, pratiche dimenticate rinascono. "Se non guadagniamo, non paghiamo l'affitto" dalla West Coast in America, alle Canarie fino ad arrivare in Italia è nato il movimen... Continua a leggere

Leggi Scomodo su carta!

Quanto è scomodo il mondo in cui viviamo? Siamo in casa, chiusi nelle nostre stanze, e fuori dalla porta di casa tutto sta cambiando rapidamente. È il momento di sedersi e riflettere. Abbonati alla rivista studentesca più letta d'Italia. Leggi Scomodo su carta!

ABBONATI

L’impatto del COVID-19 sul mondo delle scommesse sportive


Niccolò Scarpelli, collaboratore de “L’Ultimo Uomo”

Il lockdown sta mettendo a dura prova l’industria sportiva in ogni suo singolo aspetto, meno che uno: il mondo delle scommesse sportive. Come la storia ci insegna, il betting trova la forza di reagire anche durante i periodi di massima difficoltà: l’esempio cardine è il boom delle scommesse durante il Proibizionismo Americano. Mentre la pandemia prosegue, bisogna capire come il mondo del bet... Continua a leggere

Didattica a distanza: soluzione necessaria, ma non quella giusta


Ismaele Calaciura Errante

Una riflessione globale sullo stato dell'istruzione pubblica è sempre utile, nonostante ultimamente ci siano argomenti più trascurati dai giornali. Come l’emergenza Covid è stata affrontata dal Ministero dell’Istruzione - prendendo l’unica scelta possibile: lezioni telematiche - sta permettendo di guardare al nostro sistema educativo con occhi più consapevoli di quanto potessimo nella no... Continua a leggere

Il lockdown della rivoluzione cilena


Di Stefano Mazzola e Samanta Zisa

Di fronte alle restrizioni imposte per contenere il diffondersi del virus Covid-19, i manifestanti si interrogano su come portare avanti la contestazione nei confronti del governo e dell’intero sistema neoliberista. Sono già state create reti di solidarietà, per far fronte alle violenze di genere, e indetti scioperi che portino all’interruzione delle attività lavorative considerate non esse... Continua a leggere

Il Paese remoto, dopo la pandemia


Filippo Tantillo

Ci sono luoghi dove l’emergenza coronavirus costituisce un bivio. Quando si sarà placata, le aree interne si imporranno come laboratorio per il futuro del Paese? Continua a leggere

È arrivato il momento di scusarci con i lavoratori pagati poco


Marta Fana

Una profonda analisi della scrittrice e ricercatrice economica Marta Fana sui legami tra i lavoratori e la vulnerabilità economica e sociale al tempo della più grande crisi della società capitalista. Continua a leggere

Distanziamento sociale: cosa ne sarà della nostra sessualità?


Lorenzo Sagnimeni

Andiamo incontro ad una fase in cui saremo costretti a ripensare molto di quello che fino a poco fa costituiva la nostra dimensione quotidiana. Quali nuove dinamiche avrà conosciuto la sessualità durante la quarantena? E quali novità ci troveremo ad affrontare alla fine del lockdown? Abbiamo rivolto alcune domande in merito alla professoressa Chiara Simonelli, esperta di sessuologia clinica. Continua a leggere