Abbonati Accedi

Scomodo è più

Ad oltre un anno dall’avvio del progetto nazionale di Scomodo un nuovo assetto editoriale ha avuto il tempo di definirsi e di trovare la propria dimensione. La nascita delle nuove redazioni locali ha permesso l’arricchimento della produzione dei contenuti, permettendoci di studiare le peculiarità, le esigenze e le fragilità di ecosistemi urbani estremamente complessi, il cui futuro incerto determinerà le condizioni di vita di intere comunità.

Lo spazio per lo sviluppo delle riflessioni concepite dalle redattrici e i redattori delle città in cui Scomodo è presente è fino a questo momento stato prevalentemente il web ma dal principio è stata forte l’esigenza di avere a disposizione un supporto differente che rendesse giustizia alla complessità dei lavori locali.

Scopri l'edizione locale di:

Roma

Le trasformazioni che una metropoli come Roma ha subito nell’ultimo anno, ci spingono a impegnarci in una linea editoriale locale in cui i nostri contenuti vadano di pari passo con la partecipazione e il protagonismo delle giovani generazioni nelle battaglie e nei processi che ci attendono e che speriamo di poter costruire insieme.

Milano

Il lavoro della sezione della redazione locale di Milano ha l’ambizione di guardare ai nuovi spazi cittadini domandandosi cosa si faccia lì per gli abitanti del quartiere, se questi siano spazi chiusi o aperti e se arricchiscano o impoveriscano la città.

Torino

Torino, negli ultimi quindici anni ha coltivato il proprio sogno proibito di diventare una città terziaria, di fare il grande balzo verso un modello di vita urbana. Il sogno è culminato con le Olimpiadi del 2006. Ma una delle principali conseguenze di questa tendenza è che la cultura, anima prima e costante della città, offre servizi sempre più elitari e poco accessibili.