Abbonati Accedi

I signori dei migranti

Come tra Grecia e Turchia si sta consumando un disastro umanitario, le cui responsabilità ricadono su tutti i Paesi europei

Il 28 febbraio il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha dichiarato l’apertura dei confini del Paese, a 4 anni da un accordo con l'Unione Europea volto a limitare il flusso migratorio. Da quel momento, molti migranti e richiedenti asilo hanno iniziato a muoversi verso la Grecia. La reazione di quest’ultima è stata la sospensione dell’esame delle varie domande di asilo, blindando radicalmente i suoi confini. Nel frattempo l’Unione Europea ha risposto con misure di contenimento che hanno acuito ancora di più la gravità della situazione. Il risultato è un disastro umanitario, ancor più pericoloso data l’emergenza del COVID-19, che dimostra il fallimento della politica migratoria dell’UE.

...per continuare a leggere questo articolo abbonati a Scomodo!
Ricevilo a casa, sostieni il nostro progetto, partecipa e sblocca tutti i contenuti online!

€5 al mese

ABBONATI

E disdici quando vuoi

Sei già abbonato?